Home
La FRATRES
Il nostro gruppo
Donare il sangue
Diventa donatore
Notizie
Link utili
Archivio
 
 
               
  
                                                                  



 
 

UNA GOCCIA NEL MARE NON FA LA  DIFFERENZA ... TANTE GOCCE COMPONGONO IL MARE ... 
VIENI A DONARE

 


Eugenio

Oggi, 24 Aprile 2021 a cinque anni dalla sua scomparsa
ricordiamo con immutato affetto il caro






Eugenio Spadoni





 



























 
 

IN QUESTE FESTIVITA' FAI UN REGALO ALLA FRATRES ❣️

❤️ “Vicini a chi ha bisogno per un domani più sereno” ❤️





Unicredit_IlMioDono
 

Esprimi GRATUITAMENTE, entro e non oltre il 31 Gennaio 2021 compreso, la preferenza ❤️ per FRATRES NAZIONALE - DONATORI DI SANGUE all'iniziativa di solidarietà UniCredit a sostegno del Non Profit: Il Mio Dono ❤️ “Vicini a chi ha bisogno per un domani più sereno” ❤️

 Senza spendere niente e senza uscire di casa donerai TANTO ❣️

❤️ 1. Clicca sul LINK DIRETTO seguente:

https://www.ilmiodono.it/it/votazione.html?organizzazione=/content/ilmiodono/it/organizzazioni/toscana/consociazione_nazionaledeigruppidonatoridisanguefratresodv_30
 

ed esprimi la tua preferenza per FRATRES NAZIONALE - DONATORI DI SANGUE

o VIA E-MAIL 

o VIA TWITTER,

seguendo le istruzioni che saranno visualizzate, per i due restanti brevi e semplici seguenti passaggi, del tutto gratuiti❣️

❤️ 2. Dopo aver cliccato sul LINK sopra scegli il metodo di voto (MAIL o TWITTER) ed autorizza il trattamento dei datiSe richiesto verifica che non sei un robot rispondendo al semplice riconoscimento proposto dal sistema.

❤️ 3. Dopo l'espressione di voto (è possibile 1 voto per ciascuna mail o account di cui sei in possesso) riceverai, all'indirizzo mail che avrai indicato o a quello collegato all'account Twitter scelto, una mail contenente un link di verifica che dovrai cliccare per rendere valida la votazione ed ottenere il certificato.

Grazie al tuo click potrai contribuire senza alcuna spesa e senza uscire di casa sostenere la missione associativa della FRATRES NAZIONALE attraverso l'incremento del Fondo Nazionale Fratres per la Conservazione, lo Sviluppo e l’Integrazione. Fondo impiegato per la realizzazione di iniziative a favore di ciascun territorio bisognoso di un nostro intervento come anche delle attività promozionali per lo sviluppo della Consociazione quale, per esempio, ❤️ Il Natale è Dono ❤️.

Vota e condividi con i tuoi contatti lo short link l.facebook.com/l.php?u=https://bit.ly/34L3f6P?fbclid=IwAR3ovLlSCns8SOuFzuzVBJni0rWVr_5mJbl-rfxZxFZg000ghmc9Lxifjqo                                             a questa notizia anche via social con WhatsApp, Telegram e gli altri sistemi di messaggistica e con:

 

Facebook: Link al post

Instagram: https://www.instagram.com/p/CJTCTmMFwaz/?igshid=2m0c4owx3fny

Twitter:      https://twitter.com/FratresNaz/status/1343135814646116353

Contribuisci ad aumentare la rete della solidarietà ❣️

GRAZIE ed ancora ❤️ AUGURI ❤️ di buone festività dall'intera Consociazione Nazionale FRATRES ❣️


fonte : Area Comunicazione Fratres Nazionale
 



anno-nuovo

 
 
PLASMA IPERIMMUNE

Sono in corso nel mondo diverse sperimentazioni cliniche per verificare se la terapia con il plasma iperimmune da donatori convalescenti Covid sia efficace.
Al momento non ci sono, però, evidenze scientifiche conclusive sull’efficacia di questa terapia e pertanto essa è da considerarsi al momento sperimentale.
L’eventuale efficacia della stessa potrà essere dimostrata solo dai risultati di studi clinici.

Lo studio Tzunami che prevede la raccolta e l'utilizzo del plasma iperimmune da donatori convalescenti Covid è partito anche nel nostro Ospedale Versilia, per cui i potenziali donatori di plasma iperimmune possono contattare personalmente il Centro Trasfusoionale  poichè la prenotazione deve essere fatta dopo colloquio con un medico, possibilmente dopo le ore 11.
Il plasma iperimmune può essere donato soltanto da donatori di sesso maschile o donne nullipare (che non abbiano avuto gravidanze o interruzioni) e che non abbiano ricevuto trasfusioni. Sono richiesti i requisiti standard per le donazioni di plasma più quelli specifici per il Covid-19.
Per la donazione di plasma iperimmune occorre eseguire una visita come potenziale candidato dopo che sono passati almeno 14 gg dalla documentata guarigione.
Per i donatori che rientrano nella categoria di caso positivo a lungo termine, permane al momento valido quanto previsto dalla Circolare del Ministero della Salute del 12 ottobre 2020, per cui lo stesso può essere accettato alla donazione dopo risoluzione completa dei sintomi ed esito negativo al test molecolare su tampone.
Quindi sino ad eventuale nuova e diversa indicazione, per la riammissione del Donatore o per l'ammissione di nuovo Donatore che rientri nella sopracitata condizione, permane l'obbligo di tampone molecolare negativo.
Il donatore deve informare sempre il medico selezionatore su eventuali malattie presenti o passate e specificare se e quali farmaci assume come terapia.
A seconda delle patologie (presenti, passate o croniche) esistono infatti protocolli che prevedono la possibilità di donare, ma anche l’eventuale esclusione permanente o la sospensione temporanea dalla donazione.
Al donatore al momento della visita, oltre ai test standard, viene eseguito un test per quantificare il livello di anticorpi anti-Covid cosiddetti neutralizzanti perchè agiscono direttamente sul meccanismo di azione del Coronavirus.
Se il titolo di questi anticorpi è adeguato, la donazione di plasma iperimmune può essere effettuata almeno dopo 28 giorni dall'avvenuta guarigione.
Se il titolo degli anticorpi è insufficiente, il donatore potrà donare il plasma tradizionale.
Il medico responsabile della selezione del donatore esprime il giudizio d’idoneità alla donazione di plasma iperimmune previa valutazione di tutti i parametrie in particolare in base al titolo di anticorpi neutralizzanti.
 

ass_soci


CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOCI

In osservanza alle normative vigenti, è convocata l'assemblea sordinaria dei soci ufficialmente alle ore 08.00 in prima convocazione, ed alle ore 21.30 in seconda per il giorno Mercoledì 21 Ottobre 2020, presso le sale parrocchiali, con il seguente ordine del giorno:

1. Approvazione bilancio consuntivo 2019 e preventivo 2020

2. Varie ed eventuali.
 

L'assemblea si terrà nel rispetto di tutte le prescrizioni di sicurezza (DL 16 maggio 2020, n. 33
 

e DPCM del 17 maggio 2020) ovvero:

1- Distanziamento di 1 metro tra le persone.

2- Utilizzo di gel disinfettante e mascherine

3- Evitare assembramenti
 

I soci sono invitati a presentarsi con la mascherina, inoltre troveranno all'ingresso il disinfettante per le mani e un incaricato che misurerà la temperatura corporea e ritirerà il modello di autocertificazione opportunamente compilato.

E' necessaria la prenotazione che può essere fatta recandosi o telefonando ( 0584 34 11 68 ) in sede in orario di apertura, chiamando i numeri di cellulare 338 372 35 88 e 371 416 4845 oppure inviando una e-mail a info@fratrestorredellago.org.

Saranno ammessi all'assemblea solo i soci in regola con le suddette prescrizioni.

In caso di impedimento ogni socio potrà farsi rappresentare da un altro socio mediante delega scritta.

N.B. Ogni iscritto potrà essere portatore di una sola delega.

Il Presidente

Rodolfo Abbarchi





 

Calano le scorte di sangue, carenze in quattro regioni

20/08/2020 - In questi giorni si stanno registrando carenze di sangue per le trasfusioni in molte regioni, con le flessioni più marcate in Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna ma con diverse altre che iniziano a registrare segnali preoccupanti. Lo affermano il Centro Nazionale Sangue e il Civis, il coordinamento delle associazioni dei donatori, commentando i dati riportati nella bacheca SISTRA, il Sistema Informativo dei Servizi Trasfusionali che monitora la situazione nazionale. L’invito è quindi a programmare la donazione chiamando il centro di raccolta più vicino.
“A determinare questa situazione – commenta Vincenzo De Angelis, il nuovo direttore del Centro Nazionale Sangue - è probabilmente l’attuale periodo di vacanza, anche se presumibilmente quest’anno l’epidemia di Covid-19 ha portato molte meno persone a spostarsi. Per fronteggiare questo problema è fondamentale la collaborazione delle Associazioni e Federazioni di donatori, che con il loro contributo possono incentivare su tutto il territorio nazionale le attività di promozione, chiamata e fidelizzazione. Ricordiamo che per poter donare in sicurezza evitando assembramenti è fondamentale prenotare telefonicamente, una procedura che ci permette anche una migliore programmazione della raccolta”.
Dalla bacheca risulta una carenza di circa 400 unità su tutto il territorio nazionale, comprese quelle regioni che normalmente riescono a mettere a disposizione le proprie scorte in eccedenza per compensare le carenze di altre regioni.
“Da sempre l’estate rappresenta un momento dell’anno particolarmente delicato in tema di raccolta di sangue – aggiunge Gianpietro Briola, Presidente di AVIS Nazionale e coordinatore pro-tempore del CIVIS, Coordinamento Interassociativo dei Volontari Italiani del Sangue, che oltre ad AVIS riunisce FIDAS, Fratres e Croce Rossa Italiana. Ogni giorno in Italia oltre 1.800 persone necessitano di trasfusioni e questo fabbisogno non si ferma mai, neanche ad agosto. In un momento così delicato per tutto il nostro Paese, ognuno può offrire il proprio contributo e fare la differenza, per garantire la continuità di tutto il sistema e dare una risposta adeguata, tempestiva e immediata alle necessità dei pazienti. Anche d’estate doniamo il sangue e gli emocomponenti”.

meteo010920
 




DONA IL 5xmille ALLA FRATRES

A te non costa nulla, per noi significa molto

5X1000



























 

Tutti i giorni negli Ospedali italiani si usano oltre 9.000 unità di sangue per la cura degli ammalati e senza questo bene, che solo l’uomo può produrre, ci sarebbe il rischio di non garantire la possibilità di guarigione alle migliaia di persone che non sono in salute.

La donazione del sangue è un atto di grande solidarietà ed un servizio essenziale nel sistema sanitario del nostro Paese.

Noi della FRATRES lo facciamo in maniera periodica e siamo sempre alla ricerca di nuovi donatori per sostituire quelli che non possono più donare per ragioni fisiologiche ed aumentare le donazioni di sangue.

Per fare questo dobbiamo impiegare risorse economiche per organizzare eventi e campagne di sensibilizzazione utili a far comprendere l’importanza di DONARE IL SANGUE.

Anche tu puoi dare il tuo contributo destinando alla nostra Associazione le quote provenienti dal 5 x mille sulle imposte che ogni contribuente versa annualmente; è molto semplice : apponi la tua firma nello specifico riquadro del Modello 730, Unico  o della CU e trascrivi il nostro codice fiscale  91008900465  nell’apposito spazio.

Così il 5 x mille delle imposte che hai pagato verrà direttamente a noi ed a Te non costerà niente.

Qui puoi trovare un esempio di com compilare il modello:

Esempio di compilazione.pdf

Promemoria:

Volantino5x1000.pdf
Volantino5x1000_A4.pdf



Ringraziamo per la loro generosità tutte le persone che nella dichiarazione dei redditi del 2018 ci hanno scelto permettendoci di raccogliere € 1.799.66.

Grazie 
 
CampanileTDL


 
5 Luglio 2020

70GiornataNazionaleFratres

Sede con le bandiere issate a festa che garriscono al vento per festeggiare il 70* anniversario della Fratres nazionale.

70GiornataNazionaleFratresSede




29 Giugno 2020

Una giornata particolare quella in questo 2020 dove, per le restrizioni dovute al Coronavirus, non si è tenuto il corteo e neanche l'allestimento di un palco nel parcheggio davanti alla PAM.

 
29Giugno2020_2

Il gruppo Fratres "Massimo di Trani" Torre del Lago Puccini si unisce all'associazione "Il mondo che vorrei" nel ricordo della strage di Viareggio, con le bandiere della sede listate a lutto.





29Giugno2020_3


29Giugno2020_4



 

Riportiamo un articolo apparso su "Il Tirreno" del 27 Giugno 2020 a firma di Gabriele Noli che ci riguarda.

Musulmani si iscrivono ai cattolici Fratres: "Così possiamo donare il sangue e aiutare"



"
AlomgirHossaiun



Sono i primi dieci: "Altri ne seguiranno, tutti dobbiamo dare una mano per la nostra comunità". Il vicepresidente dell'associazione: "Orgogliosi


 
Nel processo da integrazione a donazione la differenza la fa la parola che inglob entrambe: azione. E' quella di chi dimostra che con la pandemia sarebbe stato possibile diventare persone migliori, almeno un pò, riducendo distanze (anzichè aumentarle) così edidenti solo per chi ferma all'apparenza, in nome del comune intento di fare del bene: contribuire a salvare vite umane conta più della differenza di religione.
Ieri mattina  Alomgir Hossain si è presentato al Centro Trasfusionale dell'ospedale Versilia per donare il sangue, primo tra i circa dieci (ma il numero è destinato ad aumentare) membri della comunità islamica della Versilia iscritta al gruppo GFratres di Torre del Lago, gruppo di ispirazione cattolica.
Quando,nel pieno dell'emergenza sanitaria, si susseguivano gli appelli a donare, loro si sono mobilitati , dichiarando pubblicamente di aspettare una chiamata per farsi guidare nel percorso che li avrebbe portati a rendersi veramente utili, come speravano. A quel punto, bastava soltanto che qualcuno cogliesse il segnale : ci ha pensato (ma neppure troppo) Andrea Piccioli , vicepresidente del gruppo Fratres di Torre del Lago, contattando direttamente Mohammed Er Roudani , referente della comunità che ingloba musulmani dell'intera Versilia.
"Durante la pandemia - racconta Piccioli - stavamo cercando di reperire nuovi donatori, vista l'emergenza. Una volta saputo che loro erano disposti a farlo , ci siamo proposti per aiutarli, fornendo tutte le spigazioni necessarie. Io e Mohammed già ci conoscevamo , lavorando entrambi nella nautica".
Una collaborazione su cui le diversità di culto non hanno interferito in nessun modo. "La nostra  è un'associazione che si ispira a valori cattolici, ma senza preclusioni. Ovviamente glielo abbiamo specificato, per loro non è stato affatto un problema". Tanto da decidere di iscriversi proprio ai Fratres per sostenere l'iter finalizzato alla prima donazione. Una trentina all'inizio, "poi però alcuni non sono risultati idonei. Altri, comunque, si aggiungeranno a breve". Uomini e donne, giovani e adulti. Arrivano da Marocco, Tunisia , Pakistan, Bangladesh, Albania. Questa mattina toccherà a Mohammed Er Roudani, tra i rappresentanti della comunità musulmana. 
"Siamo felicissimi di aiutare chi ne ha bisogno, un giorno potrebbe toccare  a qualcuno di noi. Unirsi per perseguire un unico scopo è più importante delle diversità di culto". Il percorso per diventare donatori è cominciato alla fine di maggio, una volta terminato il Ramadan. "Prima non sarebbe stato consigliabile|", spiega Er Roudani, legittimamente fiero per il contributo fornnito da una comunità "che si sente integrata nel territorio e perciò pronta a fare qualcosa in un momento così difficile".
C'era anche Andrea Piccioli al centro trasfusionale dell'Ospedale Versilia mentre Alogmir Hossain (bengalese) si sottoponeva al prelievo. "Mi piacerebbe che questa storia venisse considerata come un esempio di inclusione sociale. L'insegnamento che si può trarre è prezioso. Ci si ritrova in una situazione di criticità e deve ricevere sangue , non credo proprio che faccia caso se questo arriva da un cattolico o da un musulmano. Ricorda, per certi versi, la Parabola del Buon Samaritano". Le donazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni e come assicurato dallo stesso Piccioli non saranno isolate, ma le prime di una serie, si augura, lunga il più possibile. Perchè comunque il bisogno di sangue è costante , seppur talvolta latente, tanto che nel recente passato all'ospedale Versilia alcuni interventi chirurgici , tra quelli non urgenti, sono stati rinviati proprio a causa della carenza di sacche ematiche. E i numeri delle donazioni, nonostante i continui appelli, calano con il passare degli anni. "Integrazione - conclude Piccioli - significa non considerare lo straniero come tale, ma una persona disposta a dare una mano quando si presenta la necessità. Tutto il consiglio del gruppo Fratres è contento e orgoglioso di avere tra i suoi iscritti i membri della comunità musulmana".  Che la pandemia potesse rendere migliori, almeno per un pò , loro lo hanno dimostrato. Non con le parole, ma con l'azione. Anzi, la donazione.


Aggiungiamo un ringraziamento al Presidente del gruppo Abbarchi e al personale del Centro trasfusionale che si stanno adoperando moltissimo per portare avanti questo progetto, affrontando a volte situazioni di non ordinaria amministrazione.




open-signDa Sabato 30 Maggio 2020 

 
La nostra sede riapre tornando ai consueti orari:
 
Mercoledì, Giovedi e Sabato
dalle 17:30 alle 19:00
 
Ricordiamo chre per accedere ai locali è necessario rispettare le norme di sicurezza COVID-19, quindi:
  • SedeCovid











 
  • Mantenere la distanza di almento 1 metro
  • Indossare la mascherina
  • Igienizzare le mani utilizzndo il gel che troverete alla porta di ingresso.
















Naturalmente ci potete sempre contattare telefonicamente o via e-mail ai consueti indirizzi che potete trovare anche all pagina Il nostro gruppo.
 
 

 
 
 
 

     ******** Meteo del sangue ********

CLICCA SUL LINK PER VEDERE LA NECESSITA' DI SANGUE PER OGNI GRUPPO SANGUIGNO

GocciaInBraccio

Meteo del sangue

 
n American Health Organization (PAHO) - See more at: http://www.centronazionalesangue.it/notizie/sorveglianza-zika-virus-001#sthash.KE1tjhLr.dpuf

Visitatore n.

I
Site Map